Si apre voragine, un fiume in giardino

LUCCA - Nel giardino di un abitazione di San Michele in Escheto si è aperta una voragine da cui ha iniziato a uscire un fiume d’acqua. Il fenomeno sembra dipendendere dalla rottura di una vena d’acqua sotteranea.

-

falda.jpg

Una sorgente d’acqua della portata di 5 metri cubi al minuto, si è aperta improvvisamente nel giardino di questa casa di San Michele in Escheto, alle porte di Lucca. Nel pomeriggio di venerdì, i proprietari hanno notato il terreno del giardino ribollire e l’acqua che iniziava ad uscire copiosa da ogni parte, allagando parzialmente un fabbricato di servizio.
Secondo le prime analisi effettuate dai tecnici incaricati dal comune e da un geologo chiamato direttamente dai proprietari, si tratterebbe della rottura di una vena d’acqua ad una profondità di circa 40 metri che avrebbe trovato una via verso la superficie. Molto probabilmente il fenomeno è dovuto alle abbondanti piogge dei giorni scorsi che hanno gonfiato la falda sotterranea. Le misurazioni effettuate tramite un georadar sembrerebbero escludere, per il momento, il coinvolgimento della struttura principale dell’edificio. Una ditta incaricata dal comune ha provveduto a scavare un canale provvisorio in cui sono state convogliate le acque fino al canale Guappero. Sono ancora in fase di valutazione i possibili interventi da mettere in atto. “Certo è che”, ha affermato il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, “quest’acqua va in qualche modo captata e convogliata verso le condotte dell’acquedotto”. La situazione sarà monitorata anche nei prossimi giorni e non è da escludere che gli uffici comunali predispongano un ordinanza di sgombero, per evitare pericoli di eventuali cedimenti del terreno intorno al fabbricato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento