Strage Viareggio, Comune assente al processo

LUCCA - Iniziata al Polo Fiere l'udienza preliminare per il disastro ferroviario di Viareggio. Familiari vittime contrariati per l'assenza del Comune di Viareggio.

-

viareggio3.jpg

Ha preso il via al polo fiere di Sorbano del Giudice l’udienza preliminare del processo della strage di Viareggio. Dall’incidente probatorio sono emerse 349 parti lese e 32 imputati, per questo è stata scelta la sede del Polo Fiere per poter ospitare tutti i difensori e i consulenti.Tra i 32 imputati c’è anche l’amministratore delegato di Ferrovie Mauro Moretti che non era presente all’udienza. Accanto ai tanti striscioni che i familiari delle vittime e i ferrovieri dell’assemblea 29 giugno hanno affisso ai cancelli d’ingresso del Polo, ne è stato preparato uno che recita “Comune di Viareggio assente”. Nessun rappresentate del capoluogo versiliese infatti sarà presente al processo. Accanto ai familiari delle vittime in aula c’era il presidente della provincia Stefano Baccelli e molti rappresentanti dei comuni versiliesi, ma non Viareggio. Un’assenza che il commissario Domenico Mannino ha giustificato come rispetto verso la corte ma che è stata mal digerita dai familiari delle vittime.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento