Controlli sulla qualità delle acque

VERSILIA - La stagione balneare è ormai alle porte e sulle coste della Versilia cresce la vigilanza sulla qualità delle acque.

-

Un’attenzione particolare va ai numerosi fossi e canali che sfociano sul mare. Nelle ultime settimane polizie municipali e Capitaneria di Porto hanno intensificato i controlli. Presso il Fosso Fiumetto nei giorni scorsi si era formata una chiazza biancastra. Le indagini hanno permesso di inviduare alcune aziende cantieristiche che lavavano gli attrezzi da lavoro senza le necessarie precauzioni per gli scarichi. Le analisi non hanno rilevato valori chimici o batteriologici sopra i limiti, ma gli accertamenti continueranno per individuare eventuali responsabilità.
Più preoccupazione nei giorni scorsi l’ha procurata il Fosso Motrone. I Comuni di Camaiore e Pietrasanta avevano ordinato il divieto di balneazione dalla foce fino al confine tra i due municipi a causa dei livelli fuorilegge del batterio escherichia coli. Capitaneria di Porto e Polizia Municipale hanno scoperto una condotta che scaricava liquami maleodoranti nel Fosso Sparta, probabile fonte dell’inquinamento del Motrone. La tubatura appartiene ad un’area di servizio che si trova lungo la A12. La condotta non è abusiva, ma il funzionamento non regolare ha portato al sequestro dello scarico e alla denuncia del responsabile dell’area di servizio per danneggiamento ambientale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento