Gesam Le Mura cerca il raddoppio

BASKET A1 DONNE - Mercoledi’ sera gara-2 della semifinale-scudetto. Lucca riparte dal vantaggio maturato grazie alla vittoria di Parma: occhio alla reazione delle emiliane. Diamanti punta a chiudere gia’ venerdi’ sera in gara-3.

-

16_4_13__le_mura_basket.jpg

Le Mura cerca idealmente il raddoppio, non quello calcistico bensi’ un 2-0 che spianerebbe la strada alle biancorosse verso una storica finale-scudetto. Poche ore sono trascorse da gara-uno e mercoledi’ sera (ore 20,30), in un Palatagliate presumibilmente gremito, si torna subito in campo. La serie infinita dei match stagionali tra le biancorosse lucchesi e le gialloblu emiliane e’ giunta infatti alla numero cinque in gare ufficiali, sei ove si consideri anche un’amichevole. Il bilancio pende nettamente dalla parte del Gesam Gas che puntera’ ancora una volta su ritmo e aggressivita’ in fase difensiva, armi sempre giuste per domare il solido Parma. Harmon e Kireta le due giocatrici avversarie che gia’ domenica sera hanno dimostrato di avere qualcosa in piu’ e di poter creare qualche problema alla formazione di coach Diamanti. Ma la superba prova del PalaCiti ha denotato una superiorita’ che, al di la’ del punteggio finale, non e’ mai parsa in discussione. Alla mente torna anche il match giocato proprio a Lucca nella semifinale di Coppa Italia che vide Le Mura imporsi nettamente. Quella fu un’altra partita praticamente perfetta delle biancorosse che stritolarono le avversarie non concedendo loro nessuna pausa. Inoltre sarebbe importante incanalare la serie in modo ancor piu’ netto poiche’ dall’altra parte e’ assai probabile per non dire scontato che Schio chudera’ 3 a 0 nei confronti di un Umbertide parso in balia delle fortissime vicentine. Quindi vincere mercoledi’ sera e chiudere magari il conto poi venerdi’ in gara-3 per non concedere alcun vantaggio allo squadrone veneto. E andare cosi’ a giocarsi alla pari, (forse esagerato?), la prima finale-scudetto nella storia del basket lucchese.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento