Esame per la patente con microspia

LUCCA - La polizia stradale di Lucca, ha denunciato quattro persone di origini cinesi che, con sofisticati sistemi elettronici, stavano truccando l’esame di teoria per la patente.

-

Martedi mattina, dopo complesse indagini di Polizia Giudiziaria, gli uomini della Polstrada di Lucca e della Sottosezione Autostradale di Viareggio hanno identificato un cittadino cinese residente nella provincia di Prato che impegnato a sostenere l’esame per il riconseguimento della patente di guida ,stava sfruttando dei sofisticati mezzi elettronici per sostenere l’esame con il supporto di un gruppo di connazionali che dall’esterno lo aiutavano nella compilazione del questionario. L’operazione denominata “Esami wireless” ha permesso di cogliere in flagrante L.Y., 48 anni, al quale precedentemente era stata revocata la patente. L’uomo munito di una microtelecamera che nascondeva nel polsino della camicia e di un auricolare, si faceva suggerire le risposte ed e’ riuscito a superare senza errori le prove per l’esame teorico della patente di guida. In pratica le apparecchiature gli permettevano di porsi in collegamento con tre connazionali che si trovavano nei pressi della Motorizzazione Civile, all’interno di un’Audi A4 e che fornivano in tempo reale le risposte al candidato.
Il sospetto degli inquirenti è che questo caso sia solo la punta di un iceberg.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento