Gli assi viari? Meglio la bicicletta…

CAPANNORI - In bicicletta lungo il percorso degli assi viari, per dire no alla nuova viabilità. L’iniziativa è stata promossa da Ambiente e Futuro, da Officina Natura, dall’associazione civico 138 e da Legambiente.

-

In bicicletta lungo il percorso degli assi viari, per rendere evidente il dissenso ad un progetto ritenuto devastante dai manifestanti.
L’iniziativa è stata promossa dal gruppo Mobilità Ambiente e Futuro, da Officina Natura, dall’associazione civico 138 e da Legambiente Capannori. Ritrovo davanti al Santuario della Madonnina a Lunata e poi via a pedalare per raggiungere di volta in volta i punti più contestati degli assi nord – sud ed est – ovest. Lo slogan era la frase “Un’altra via è possibile”. Come a dire che per spostarsi non è obbligatorio utilizzare l’automobile.
I comitati che si oppongono al progetto degli assi viari ritengono che la nuova viabilità comporterebbe una nuova colata di cemento e asfalto sulla Piana di Lucca, sconvolgendo gli equilibri ambientali e tagliando in due paesi e realtà che da sempre sono invece unite.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento