I “Luoghi” di Fabio Grida in mostra

LUCCA - Inaugurata in centro storico la mostra di pittura “Luoghi. realtà aumentata, tra memoria e genius loci” del pittore lucchese Fabio Grida. Un viaggio attraverso i paesaggi del sogno e dell’inconscio dell’artista.

-

Un viaggio, partendo da un singolo quadro, all’interno dello stesso percepito come un paesaggio o un luogo del sogno. Ha inaugurato presso la galleria numero 38 di via del Battistero la mostra personale del pittore lucchese Fabio Grida. “Luoghi”, realtà aumentata, tra memoria e genius loci, è la personale che l’artista ha esposto nel 2008 al museo di arte moderna di Cartaghena in Colombia e che adesso sbarca a Lucca nelle sale della galleria del centro storico. Nella prefazione del catalogo il critico Alessandro Romanini descrive la pittura di Grida come un processo di selezione dell’esistente e di conferimento di significato a un elemento prelevato dal complesso. Quasi l’autore ci mostrasse l’opera attraverso diverse focali di un obiettivo fotografico.
Fabio Grida, è stato professore di discipline pittoriche al liceo artistico statale di Lucca ed ha esposto in vaire gallerie nazionali e internazionali all’interno di collettive di artisti lucchesi e con personali. La mostra è visitabile fino al 24 maggio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento