L’Orto botanico si apre ai non vedenti

LUCCA - Visitare un giardino botanico non è soltanto vedere alberi e piante. Sono nati da questo presupposto i percorsi multisensoriali per non-vedenti inaugurati all’Orto Botanico di Lucca.

-

Il progetto è stato realizzato grazie alla sinergia tra Comune e Opera delle Mura con il contributo della Fondazione Banca del Monte. Grazie a questi percorsi, i visitatori non vedenti o ipovedenti possono avvicinarsi alle ricchezze del mondo vetegale ospitate nell’Orto botanico, ma allo stesso tempo anche le persone vedenti possono amplificare le loro conoscenze attraverso il tatto, il gusto, l’olfatto e l’udito.
Complessivamente sono stati realizzati 2 tracciati: il primo percorre tutto il tracciato, il secondo l’area della scuola botanica. Le persone non vedenti possono usufruire di pannelli in braille con informazioni sintetiche riguardanti le singole specie. Le piante sono facilmente accessibili grazie a contenitori rialzati, mattonelle tattili e altri accorgimenti studiati appositamente.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento