Lucchese che resta, Lucchese che va

CALCIO D - Mentre la squadra prosegue negli ellenamenti e disputa qualche amichevole di fine stagione, s’intensifica il lavoro del riconfermato DS Bruno Russo. Intanto Giacomo Canalini ha gia’ salutato la compagnia.

-

16_5_13__russo.jpg

Credere che sia primavera inoltrata e che tra poco piu’ di un mese sara’ estate, risulta difficile pensarlo vista la stagione inclemente che accompagna anche la sgambata del giovedi’ pomeriggio della Lucchese. Al Porta Elisa i rossoneri se la vedono contro il Civitella Romagna, squadra forlivese neopromossa in 1a categoria. Non fa piu’ parte della Lucchese, ha gia’ salutato tutti, Giacomo Canalini che lascia Lucca con un bottino di 13 reti. Intanto alla luce della riconferma di Bruno Russo come DS, Duccio Innocenti ha ripreso fiducia e speranza di poter restare alla guida della gloriosa Pantera rossonera che il prossimo anno dovra’ assolutamente disputare un campionato da vertice. In soldoni: vincere la D per ritrovarsi nella C unica. Innocenti conferma che nei prossimi giorni ci sara’ un incontro con la societa’ per definire anche la sua posizione, nell’interesse, tiene a precisare, della Lucchese. Chapeu alla Pistoiese che ha vinto i playoff del girone D e che adesso si accinge a disputare la fase nazionale. Complimenti al tecnico Massimo Morgia che in pochi mesi ha plasmato una squadra tonica, tecnica e vivace. Lo si era intuito anche nello spettacolare 2 a 2 di un mese fa al Porta Elisa. Cosi’, dopo aver eliminato la Massese imponendosi 2-1 sul campo degli apuani di Tazzioli, gli oranges sono andati ad espugnare anche il “Gianni Siboni” di Piacenza, riaprendo (si fa per dire) una ferita forse mai aperta alla Lucchese. Martedi’ prossimo e’ stata fissata un’altra amichevole con il PesciaUzzanese di Roberto Maneschi, compagine impegnata negli spareggi per la promozione in serie D.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento