Nasce un’ArcAnthea da Silver

BASKET DNA - Patron Alfredo Susanna lavora in modo assiduo per rafforzare e consolidare la società attesa ad un campionato storico. Per la prima volta due americani in roster. Si va verso la conferma di coach Russo.

-

Il pubblico li ha salutati così, lo scorso 12 maggio, al termine della partita con la Liomatic Perugia. Il saluto ad un’ArcAnthea che alla fine ha chiuso il lungo ed estenuante torneo al settimo posto che per una matricola è piazzamento tutt’altro che trascurabile. Il pubblico del Palatagliate e gli appassionati di basket lucchesi sanno che ritroveranno solo in parte questa squadra ma che soprattutto fra qualche mese vivranno la piacevole ed inedita novità di un torneo come la Lega Due Silver. Ed e’ proprio in tal senso per preparare al meglio una stagione in assoluto molto importante ed intrigante che questi sono giorni decisivi e frenetici per il futuro assetto della blasonata società lucchese. Alacre in tal senso il lavoro svolto in questo periodo da patron Alfredo Susanna, più fiducioso nelle ultime ore, che sta tessendo le fila di una trama non semplice tra compagni di viaggio in bilico ed altri che potrebbero arrivare. Dalla robustezza della società e dalla relativa disponibilità economica, chiamiamolo pure budget, nascerà di conseguenza il progetto tecnico. E qui tutto, almeno fino a prova contraria, potrebbe ripartire da Roberto Russo. Dipendesse dallo stesso Susanna il coach livornese sarebbe già e bello confermato. Una promozione al primo anno ed un ottimo piazzamento anche se con qualche rimpianto al secondo, sono risultati che hanno convinto i dirigenti lucchesi sulla bontà della scelta operata nell’estate del 2011. Sul roster poco da aggiungere senonchè Banti e Santarossa hanno ancora un anno di contratto, e Parente ha un’opzione che la società vorrebbe esercitare. Ci saranno da prendere anche due americani, per la prima volta nella storia del basket nostrano. Ed infine da verificare la posizione del DG Marruganti e del vicecoach Mecacci.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento