Pendolari in piazza contro le ferrovie

LUCCA - Alla fine i pendolari lucchesi sono scesi in piazza per protestare contro i continui disservizi delle ferrovie. Ritrovo, davanti alla stazione di Lucca, dove era stato predisposto anche un robusto dispositivo di sicurezza.

-

La manifestazione era promossa dall’assemblea pendolari Lucca – Pisa e dal coordinamento per la difesa del trasporto pubblico, ma c’erano anche i rappresentanti dell’assemblea 29 giugno di Viareggio, guidati da Riccardo Antonini.
Obiettivo dei manifestanti, rendere noto a tutta la cittadinanza i quotidiani disservizi che devono affrontare i pendolari sui treni.
Per i manifestanti non è più possibile che biglietti ed abbonamenti costino sempre di più e che il servizio continui a peggiorare. I pendolari chiedono prima di tutto treni che abbiano un numero di carrozze adatto alla quantità dei passeggeri. Ma ci sono anche altre richieste.
Dopo una serie di interventi da parte degli organizzatori, i manifestanti si sono diretti in corteo verso Palazzo Ducale, per presentare direttamente le loro richieste all’amministrazione provinciale.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento