Viareggio, strappati manifesti centrosinistra

VIAREGGIO - Cresce la tensione a Viareggio in vista delle elezioni comunali del prossimo weekend. “In molte zone della città - ha denunciato la coalizione di centrosinistra - sono stati strappati i nostri manifesti”.

-

20_05_manifesti_strappati.jpg

Dopo i fatti avvenuti ieri in Pineta ai danni dell’europarlamentare Borghezio, oggi il centrosinistra denuncia il boicottaggio dei manifesti elettorali della propria coalizione che in molte zone della città sono stati strappati da ignoti.
“In questi giorni – scrive il candidato sindaco Leonardo Betti – alcuni manifesti elettorali della nostra coalizione di centrosinistra sono stati strappati, in varie zone della città. È un gesto che condanniamo con forza, figlio di un bruttissimo clima che ha aleggiato su questa campagna elettorale fin dall’inizio.
Troppe volte alcuni candidati hanno basato la loro propaganda sull’offesa personale e sul gettar fango sugli esponenti di altri schieramenti. Strappare i manifesti è una vera e propria bassezza che non possiamo tollerare, ma non ci faremo assolutamente intimidire. Tutt’altro: andremo avanti per la nostra strada, continueremo a fare campagna elettorale nel modo che ci ha sempre contraddistinto, provando a fare proposte costruttive e realizzabili e senza attaccare quanti la pensano diversamente da noi.
Se questi atti si ripeteranno sporgeremo denuncia contro i loro autori, perché la critica e la dialettica fanno parte del confronto politico, purché non venga meno il rispetto per la persona e tutto si svolga civilmente. E, soprattutto, purché si faccia mettendoci sempre la propria faccia e il proprio nome, a differenza di queste persone che si fanno grandi celandosi dietro il loro anonimato”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento