Bretella, code e valanga di multe

LUCCA - Disagi sulla Bretella dopo la chiusura della Firenze Mare. Incolonnamenti tra Lucca Ovest e il monte Quiesa. E fioccano le multe per eccesso di velocità nella zona del cantiere.

-

Quattro chilometri di coda, quasi permanente, tra Lucca Ovest e la galleria del Quiesa, in direzione Viareggio. Questo l’effetto peggiore provocato sulla Bretella dalla chiusura al traffico della Firenze – Mare, chiusura che si protrarrà fino a venerdì per consentire i lavori di bonifica alla frana di Vecchiano. La coda è provocata sicuramente dall’aumentato traffico sulla Bretella ma anche da altri due fattori: la presenza del cantiere all’imbocco della galleria e il fatto che i mezzi pesanti in salita rallentano ulteriormente il traffico. Nella direzione opposta, verso Lucca, in presenza dello stesso cantiere, non si registrano code e il traffico è scorrevole.
Per percorrere questi quattro chilometri in questi giorni si può impiegare anche mezz’ora. Da rilevare poi che l’aggiornamento sul traffico all’imbocco della Bretella, a Lucca, non sarebbe molto tempestivo. Il display elettronico in molti casi, secondo le segnalazioni degli automobilisti, indicherebbe solo un chilometro di coda, anche se il tratto fino alla galleria è completamente bloccato, traendo così in inganno i pendolari che potrebbero magari scegliere di entrare in autostrada da Massarosa.
Attenzione comunque a non farvi prendere dalla fregola della velocità una volta smaltita la coda. Nella zona del cantiere, dove il limite è stato abbassato rispetto ai 110 all’ora abituali, è stato sistemato un autovelox che in due giorni ha fatto scattare ben duecento multe per eccesso di velocità.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento