Il “Cantiere” Mura

LUCCA - I tre cantieri aperti sulle mura stanno lavorando a pieno regime per terminare le opere entro ottobre. Casa del Boia, casermetta S.Salvatore e Porta Elisa i primi dei tanti interventi che verranno eseguiti sul monumento.

-

Il restyling delle Mura, in occasione del cinquecentenario, è in pieno svolgimento. Sono tre i cantieri aperti grazie ai finanziamenti della Fondazione Cassa di Risparmio: quello della Casa del Boia, quello della casermetta S. Salvatore e quello di Porta Elisa. Mentre i primi due erano già stati programmati da tempo, quello di Porta Elisa è stato aperto in via straordinaria a causa della crepa che nel novembre scorso si è aperta nel lato interno della struttura. Nel paramento era comparsa una vistosa bombatura causata dal terrapieno interno che – a causa delle infiltrazioni – premeva contro il paramento rischiando di farlo cedere. L’intervento è stato mirato quindi al parziale svuotamento interno e all’inserimento di tiranti. Con l’occasione dell’apertura del cantiere si sta provvedendo anche ad alcuni lavori accessori di miglioramento del monumento. Interventi più radicali invece quelli che interessano la Casa del Boia la cui struttura era parzialmente crollata, qua oltre alla ristrutturazione dell’edificio verrà anche realizzato un ascensore per l’accesso alla passeggiata delle mura. Meno criticità per il cantiere della casermetta San Salvatore dove si sta procedendo a risistemare il tetto e i locali interni. Questi cantieri sono solo la prima fase più urgente dell’intervento complessivo sulle mura, finanziato con oltre 9 milioni di euro da Regione Toscana e Fondazione Cassa di Risparmio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento