La Wepa ritira i licenziamenti

CAPANNORI - L'azienda tedesca ha precisato che il comunicato diffuso ieri annulla di fatto i procedimenti di mobilità dei lavoratori. Adesso si attende l'incontro con i sindacati per superare la crisi aziendale.

-

Niente più licenziamenti alla Wepa. Sono stati i vertici tedeschi del gruppo cartario a chiarire il senso del comunicato diffuso giovedì dalla direzione aziendale; la procedura di mobilità per 70 dipendenti avviata lo scorso aprile non è stata semplicemente interrotta o sospesa, bensì è stata definitivamente ritirata. Ne hanno dato notizia le stesse organizzazioni dei lavoratori. Una mossa che appare come un completo dietrofront del gruppo, che solo fino a pochi giorni fa, per bocca dell’amministratore di Wepa Lucca, Cristianio Battelli, riteneva impensabile sospendere i licenziamenti. Ed è una vittoria ormai quasi insperata per i sindacati, che da settimane chiedevano il ritiro delle procedure per tornare a trattare.
Il gruppo tedesco si è detto disponibile ad aprire un confronto con i sindacati ed è già stato fissato un summit per il prossimo 20 giugno nella sede dell’Associazione industriali.
Cgil, Cisl e Rsu aziendale si sono detti disponibili a raggiungere un nuovo accordo per affrontare la crisi degli stabilimenti. Resta da vedere che cosa proporrà l’azienda. Intanto però i lavoratori possono tirare un sospiro di sollievo: il pericolo dei licenziamenti è stato davvero allontanato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento