Anche il Taranto getta la spugna

BASKET A1 DONNE - La defezione dello squadrone pugliese dopo quello di Pozzuoli. Sarà una A1 probabilmente a 12 squadre. La grave crisi economica si fa sentire e la stessa Le Mura Lucca ha dovuto rinunciare alle Coppe Europee.

-

11_7_13__basket_le_mura.jpg

Dopo Pozzuoli anche il Cras Basket Taranto rinuncia alla partecipazione alla serie A1. Dopo dodici, dicesi 12, campionati consecutivi nella massima serie, che hanno prodotto 4 scudetti, 3 Supercoppe italiane e 2 Coppe Italia il forfait per problemi economici delle rossoblu pugliesi. Ma attraverso la domanda di affiliazione sportiva, sono stati perlomeno difesi i diritti del Cras Basket Taranto, che proseguirà la sua attività attraverso il settore giovanile come ha spiegato il presidente dimissionario Angelo Basile. Dando uno sguardo alle forze in campo con la rinuncia di Pozzuoli e Taranto restano 12 le squadre che si contenderanno il titolo tricolore nella stagione 2013/2014. Le ricordiamo: Schio campione d’Italia, Le Mura Lucca, Umbertide, Parma, Orvieto, Chieti, Priolo, Cagliari cui si aggiungono le neopromosse Venezia, S.Martino di Lupari, Ragusa e Virtus Spezia. Non cambia granchè rispetto ad un anno fa quando si doveva partire con 12 squadre, si rimase subito in 11 e poi addirittura in 10, a stagione in corso. Una costante purtoppo delle ultime stagioni da parte di diverse società che, a causa dei costi elevati e della difficoltà a reperire risorse, non sono riuscite a mantenere la massima serie. Con molta nostalgia ricordiamo Cavezzo, Pontedera, le storiche Como e Sesto San Giovanni, per non parlare del Club Atletico Romagna, meno di un anno fa. Ma anche rimanendo in casa Le Mura Lucca l’impossibilità per la società biancorossa di poter affrontare la ribalta europea che le sarebbe spettata di diritto poichè guadagnata sul campo. Ma questa ormai sempre più spesso sembra proprio un’altra storia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento