Quel giorno era il 6 dicembre…

CAPANNORI - Vi raccontiamo una storia molto particolare: quella di una tragedia che non è stata dimenticata, ma alla quale è dedicata una targa con la data sbagliata.

-

Quello del ‘39 fu un inverno particolarmente rigido. Tanto che, all’inizio di dicembre, una pattuglia di Fiat B20 che sorvolava Lucca, precipitò a causa del ghiaccio sulle ali degli apparecchi. Morirono in tutto 16 aviatori. Per ricordare il tragico episodio, venne collocato un cippo all’aeroporto di Tassignano con i nomi dei caduti, ma con un errore poco appariscente ai più: la data. L’episodio infatti avvenne il 6 dicembre, e non il 7 come indicato sul monumento. A distanza di 74 anni la testardaggine di un testimone oculare ha riportato in evidenza questo particolare. Il signor Mario Rossi il 6 dicembre di quell’anno aveva 6 anni, e stava ritornando da scuola.
E per confermare l’esattezza dei suoi ricordi, il signor Rossi ha scavato l’archivio della biblioteca di Lucca, trovando un trafiletto sul giornale fascista dell’epoca, l’Artiglio, che riporta la data del 6 e non del 7 come indicato sul cippo. Un’errore che potrebbe essere corretto velocemente visto che la data è segnata su un cartello aggiunto al monumento. Ma che fino ad ora non è stato ancora preso in considerazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento