Sofidel riduce le emissioni di Co2

PORCARI - L’azienda leader nel settore cartario, nota in Italia per il marchio Regina, in cinque anni è riuscita a ridurre dell’11% le proprie emissioni di anidride carbonica.

-

Sofidel ha così rispettato un impegno assunto nel 2008 con l’adesione al programma internazionale del WWF Climate Savers.
Sofidel è l’unica azienda italiana, e la prima al mondo nel settore del tissue, ad avere aderito a questo programma, che propone alle imprese di combattere i cambiamenti climatici attraverso la riduzione volontaria delle proprie emissioni di gas serra.
Per conseguire l’obiettivo Sofidel ha investito, in cinque anni, oltre 25 milioni di euro in fonti rinnovabili (fotovoltaico e idroelettrico), cogenerazione e interventi di miglioramento dell’efficienza energetica (ad esempio fonti di illuminazione a Led).
Grazie a questo impegno oggi le emissioni complessive sono state ridotte di circa 186.000 tonnellate, più o meno l’equivalente di quanto emesso in Italia da 150.000 famiglie di 4 persone in un anno per i consumi elettrici.
Il bello è che l’azienda ha dimostrato che queste pratiche non vanno contro la competitività, anzi. Perché in questi cinque anno Sofidel ha rafforzato la propria posizione sul mercato, diventando il secondo player in Europa nel settore tissue.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento