Apprezzamento sulla figlia, aggredisce anziano

CAPANNORI. Un uomo di 58 anni e' stato arrestato dai carabinieri per aver preso a pugni un settantatreenne che aveva fatto un commento su sua figlia. L'uomo e' ricoverato in gravi condizioni.

-

L’apprezzamento nei confronti della figlia lo ha fatto arrabbiare tanto, troppo e così ha scagliato alcuni pugni contro l’autore mandandolo al pronto soccorso. Un uomo di 58 anni di nazionalità albanese è stato arrestato dai carabinieri per aver preso a pugni un settantatreenne che adesso si trova ricoverato all’ospedale di Lucca in gravi condizioni. Il fatto è accaduto giovedì pomeriggio in una officina meccanica di San Leonardo in Treponzio. I due protagonisti erano clienti che secondo le testimonianze stavano parlando del più e del meno. Ad un certo punto l’anziano, ex imprenditore, avrebbe semplicemente detto: “Se fossi più giovane sposerei tua figlia”. Sarebbe bastata quella frase per scatenare la furia dell’altro uomo, Engiell Ndokaj, 58 anni. Colpito da alcuni pugni, l’anziano aggredito è caduto a terra riportando un forte trauma cranico e un’emorragia interna. Arrestato dai carabinieri della stazione di Borgo Giannotti e Pieve di Compito con l’accusa di lesioni personali aggravate, l’aggressore è stato processato per direttissima e condannato per direttissima a sei mesi con pena sospesa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento