Arrestati subito dopo il furto

LUCCA - La polizia ha arrestato due uomini che avevano derubato una coppia di turisti olandesi nella zona del Parco Fluviale.

-

Sono stati colti con le mani nel sacco e la cosa non è affatto casuale. La polizia di Lucca ha arrestato due uomini con l’accusa di furto aggravato in concorso. Da alcune settimane la Questura aveva registrato un aumento dei furti compiuti nella zona del parco fluviale e così la Squadra Mobile ha organizzato dei controlli straordinari del territorio con l’utilizzo di uomini in borghese, sia in moto che in auto. Durante uno di questi servizi, martedì pomeriggio, gli agenti hanno colto sul fatto due uomini che avevano appena derubato una coppia di turisti olandesi di una costosa macchina fotografica, di un cavalletto e di un giubbotto, dopo avere infranto il vetro posteriore della loro auto parcheggiata nella zona del parco fluviale. Giuseppe Balestra, 46 anni e Giosuè Reinard, 19 anni, sono stati bloccati pochi istanti dopo aver messo a segno il colpo. Gli agenti stanno indagando per capire se i due siano responsabili di un altro furto realizzato la stessa mattina sempre al parco fluviale; vittima una donna alla quale sono state rubate due borse.
Nel corso della conferenza stampa, tenuta dal nuovo questore vicario Massimo Macera, la polizia ha reso note anche le denunce nei confronti di tre sedicenni lucchesi, bloccati dopo il furto di alcuni caschi da motociclisti in un capannone di Balbano. I tre, del tutto nuovi a episodi del genere, si sono introdotti all’interno della proprietà e hanno rubato sei caschi, alcuni del valore di 500 euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento