Che mazzata, tre giornate a Chianese

CALCIO D - Mano pesante del giudice sportivo nei confronti del centrocampista rossonero, espulso il 3 agosto scorso nell’amichevole con lo Scandicci. Pagliuca dovrebbe sostituirlo con Lo Sicco e spera di recuperare Tarantino.

-

28_8_13__chianese.jpg

Bella, tonica e a tratti spettacolare. Così la Lucchese di Pistoia che ha dato una dimostrazione di grande forza. Una squadra così pronta e lucida che forse in pochi se lo aspettavano, che di fatto (possiamo dirlo) ha piacevolmente sorpreso. Ma la Coppa, e la trionfale serata del Marcello Melani sono ormai alle spalle. Incombe il campionato con l’insidiosa trasferta di Montichiari che Guido Pagliuca sta preparando con puntiglio ormai da martedì pomeirggio quando è ripresa la preparazione all’Acquedotto. Il 37enne tecnico di Cecina sa che al “Romei Menti” contro la compagine bresciana di Lamberto Tavelli, che in Coppa ha eliminato 7-5 (2-2) l’Aurora Seriate ai rigori, la musica sarà diversa. Pagliuca che si ritrova, però, alle prese con la tegola-Chianese. Il centrocampista rossonero, tra i più brillanti e pimpanti domenica sera a Pistoia, è stato infatti squalificato per 3 giornate dal giudice sportivo in merito a quanto accaduto nell’amichevole giocata lo scorso 3 agosto a Forte dei Marmi contro lo Scandicci e terminata 2-2 Si legge nella motivazione: “ Per aver colpito con un pugno un calciatore avversario ”. Stessa sanzione peraltro comminata al calciatore dello Scandicci Mattia Bandini. Un guaio per il tecnico rossonero che dovrebbe rimpiazzarlo con Lo Sicco e che spera di recuperare al meglio Nazzareno Tarantino.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento