Disservizi postali? Rivolgetevi alla Procura

LUCCA - I disservizi postali nella Piana? Non ci sono scuse che tengano, secondo la Cgil Poste. Anzi, il sindacato invita i cittadini che hanno subito danni dal mancato recapito della corrispondenza a rivolgersi alla Procura.

-

I disservizi postali nella Piana di Lucca? Non ci sono scuse che tengano, secondo la Cgil Poste. Anzi, il sindacato invita i cittadini che hanno subito danni dal mancato recapito della corrispondenza a rivolgersi direttamente alla Procura della Repubblica, perchè si profila il reato di interruzione di pubblico servizio. Con l’aggravante che Poste Italiane sembra che non fornisca nemmeno risposte ai cittadini che presentano reclamo per questa situazione.
Lo dice Michela Benedetti della Slc – Cgil, che accusa Poste Italiane di non aver rispettato gli accordi sulle sostituzioni estive per ferie e maternità. Quest’anno secondo la sindacalista, la situazione è ulteriormente peggiorata rispetto al passato. In pratica Poste Italiane non ha effettuato nessuna assunzione a tempo determinato per evitare buchi sia nel recapito che agli sportelli degli uffici. Con il risultato che in queste settimane il personale complessivo operante è inferiore rispetto al fabbisogno di circa il 30-40%.
Il prossimo 5 settembre a Firenze ci sarà un incontro nel quale Poste Italiane presenterà un nuovo piano per la copertura del recapito. I sindacati stanno aspettando quel giorno per trarre le loro conseguenze.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento