Investito pedone: è stata la compagna

VIAREGGIO - Chiarito il giallo del 41enne investito la notte scorsa al Terminetto di Viareggio. Sarebbe stata la sua compagna ad investirlo con l'auto dopo un litigio e ad avvertire la polizia di quanto accaduto.

-

15_8_13__auto_pirata.jpg

Sembrava fosse stata un’auto pirata ad investire un uomo di 41 anni di Viareggio che a piedi è stato trovato a terra in via della Gronda al quartiere Terminetto a Viareggio. La polizia di Stato che è intervenuta sul posto, successivamente anche la polizia municipale insieme ad una ambulanza della Croce Verde e l’automedica hanno constatato che l’uomo aveva riportato un trauma cranico ed è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale in codice rosso di gravità. Per fortuna le sue condizioni sono migliorate ed è stato dimesso con un referto di 20 giorni. La polizia ha ricostruito però l’episodio. L’uomo avrebbe avuto un litigio con la sua compagna davanti ad un bar poco distante da dove è avvenuto l’incidente, poi a piedi si avviato verso l’abitazione della madre, quando la donna a bordo dell’auto l’avrebbe investito allontanandosi, ma sembra che lei stessa abbia avvertito polizia e il 118 per poter intervenire. La donna è stata rintracciata e ascoltata dalla polizia, gli atti saranno trasferiti alla procura della Repubblica di Lucca per gli eventuali provvedimenti del caso.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento