I giganti di marmo di Rabarama

LUCCA - Inaugurata ufficialmente la mostra a cielo aperto delle statue monumentali dell'artista romana: le opera sono visibili in vari punti della città.

-

Eccola Paola Epifani, in arte Rabarama, l’artista autrice delle statue monumentali che da alcuni giorni compaiono dentro e fuori la città. Nata a Roma 44 anni fa, è conosciuta in Italia e all’esterno per le sue opere ed è la protagonista di Volarearte 2013, il progetto promosso dalla Fondazione Henraux di Querceta che ha come obiettivo la valorizzazione del marmo. Le opere di Rabarama sono già state esposte sul litorale di Forte dei Marmi e adesso sono approdate a Lucca. La mostra a cielo aperto è stata presentata ed inaugurata alla sede dell’Associazione industriali.
Una sfida non facile quella di inserire opere d’arte moderne in un centro cittadino come quello lucchese, già ricco di bellezza in partenza. E ad esempio, a Firenze, qualche polemica c’è stata, quando le opere di Rabarama sono state inserite nel contesto di Palazzo Pitti e del Giardino di Boboli.
La statue di Rabarama posizionate a Lucca sono complessivamente nove, quattro in bronzo e cinque in marmo e sono distribuite sopra le mura, dentro e fuori la città. Rimarranno visibili fino a gennaio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento