Diciottenne “collezionava” foto di ragazzini nudi

LUCCA - Un giovane lucchese di 18 anni è stato denunciato dalla polizia per detenzione e produzione di materiale pedopornografico e adescamento di minori.

-

L’indagine era scattata qualche mesa fa, dopo l’arresto dello scorso 2 agosto di un ventiduenne viareggino che adescava le bimbe su Facebook. L’appello lanciato dalla polizia ai genitori di controllare i profili internet dei propri ragazzi ha portato alla segnalazione di episodi simili in cui uno sconosciuto diciottenne avvicinava all’uscita di una scuola di Lucca i ragazzini e dopo averli conquistati con gelati e regali si faceva aggiungere come amico su Facebook. A quel punto si faceva inviare fotografie, raffiguranti prima con i bambini in mutande e via via le parti intime. Dai primi accertamenti è emerso che con qualcuno di loro ha avuto anche scambi fisici. Sono molti i bambini caduti nella rete, tutti maschi, anche se il ragazzo ha dichiarato di essere felicemente fidanzato con una quindicenne. La polizia postale ha sequestrato al giovane un computer risultato contenere materiale pedopornografico.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento