Fornaci in festa per il Judo Club

F. BARGA - Novembre 1963: Luigi Orlando, direttore generale della Smi, decide di fondare un’associazione dedicata al ad uno dei suoi sport preferiti. 50 anni dopo il Judo Club ha celebrato questo bellissimo compleanno.

-

Tutti gli istruttori e gli allievi sono scesi sul tatami allestito di fronte alla stazione di Fornaci per un bel pomeriggio di esibizioni: dai piccolini che indossano ancora la cintura bianca, passando ai più grandicelli, fino agli adulti. Ma il club fornacino non è solo judo e così protagonisti sono stati anche gli allievi e le allieve della scuola di danza; anche in questo caso di tutte le età. Fino alle Ova Sode, un gruppo hip hop che sta riscuotendo un grande successo in tutta Italia.
Dopo le esibizioni degli allievi il momento più atteso: quello della scopertura di una statua che ricorderà per sempre l’associazione. Tantissime le autorità e gli ospiti che hanno partecipato alla celebrazione, tra cui Francesca Orlando, figlia di Luigi. La statua in bronzo, scoperta dal sindaco Bonini, dal presidente Carlesi e da Francesca Orlando immortala due judoka impegnati in combattimento. Opera del maestro Pierotti e fusa nelle fonderie Da Prato può vantare il titolo di prima scultura in Europa che ricorda la disciplina del judo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento