Pagliuca vara una Lucchese da battaglia

CALCIO D - Pagliuca deciderà solo domenica mattina la formazione anti-Montichiari. Il campo pesante potrebbe orientare la scelta sul debutto dal primo minuto di De Luca centravanti e di Jacopo Russo come quota del '95.

-

E allora che campionato risia. Dopo due settimane di sosta torna infatti la serie D e per la Lucchese l’inseguimento alla capolista Correggese. E’ stata una settimana altopascese per i rossoneri da lunedì scorso, quando però (come vediamo) c’era un bel sole, agli ultimi giorni caratterizzati invece dalla pioggia che ha reso l’Acquedotto quasi una acquitrinio, e scusate il gioco di parole ma è la semplice realtà. Ma qui si dovrebbe tornare alla disponibilità degli impianti sportivi a Lucca etc etc…Vogliamo e dobbiamo invece parlare della gara interna contro l’Atletico Montichiari, formazione bresciana che arriva confortata da una classifica non trascendentale ma (così pare) da una rinnovata compattezza e da qualche rinforzo di mercato. Insomma, non sarà facile ma questo nessuno l’ha mai detto, nè tantomeno pensato. E poi ci sarà il campo presumibilmente pesante, molto allentato, e che alla fine dovrebbe determinare le scelte di Pagliuca e magari il lancio fin dal primo minuto di Fabio De Luca, l’unico centravanti di ruolo in organico. La scelta De Luca, con quella legata al ‘95 (Jacopo Russo ha fisico da corazzaiere) per la prima Lucchese del 2014 che possiamo ipotizzare così: Casapieri in porta; Petrini, Espeche, Calistri e Terlino in difesa; Nolè, Aliboni e Russo a centrocampo; Chianese alle spalle di De Luca centravanti e Caboni, che agirà da seconda punta. Rischia di star fuori Nazzareno Tarantino, proprio quel Tarantino che fu il protagonista assoluto del rocambolesco 3 a 3 maturato il 1° settembre scorso nel match di andata. In una bella e ventosa giornata di sole successe davvero di tutto. La Lucchese andò sotto nel primo tempo ma seppe riportarsi in parità in avvio di ripresa con uno shoot al volo di Tarantino appena entrato in campo. Poi i bresiani, complice anche qualche disattenzione difensiva dei rossoneri, si portarono addirittura sul 3 a 1. Sembrava notte fonda, ma ancora il Nazza seppe tirar fuorti dal cilindro della sua indicustibile classe un paio di gemme che gelarono il pubblico del Romeo Menti e regalarono alla Lucchese un punto comunque prezioso ed insperato.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento