Lucchese senza troppa con…Fidenza

CALCIO D - I rossoneri preparano la trasferta in terra emiliana. Il giovane Calcagni probabile vice-Aliboni. Ma più della sostituzione del capitano fa ancora discutere la squalifica di tre giornate del tecnico Guido Pagliuca.

-

Il cielo è terso, limpido e sereno. Allenamento al Porta Elisa per la Lucchese che prepara la trasferta di Fidenza invece con qualche nuvola, però, nel suo cielo. l fulmini del giudice sportivo hanno reso frizzante una settimana che per il resto era, e resta, tranquilla. Le tre giornate inflitte a Guido Pagliuca preoccupano e fanno discutere anche perchè il vulcanico tecnico di Cecina meglio sarebbe averlo in panca, e non in tribuna. La società ha deciso di non fare ricorso seguendo uno stile apprezzabile e condivisibile. Sicchè il “nostro” tornerà a guidare la squadra solo in aprile, il 6, quando al Porta Elisa calerà il forte Mezzolara. Prima però, Fidenza in trasferta, Virtus Castelfranco in casa e ancora Palazzolo fuori, toccherà a Stefano Fracassi. Una bella responsabilità per il popolare “Nero”. Capitolo-formazione che ruota molto sul vice-Aliboni. Il capitano è squalificato e francamente in organico non esiste un alter ego. Probabile che Calcagni venga accentrato nel ruolo che gestirà con minor fisico ma con l’energia dei suoi 20 anni. Ai suoi fianchi dovrebbero agire Gialdini e Nolè. Detto poi che Caboni è rientrato in gruppo ma certamente non è al top, là davanti giostreranno ancora Tarantino e Rajcevic sostenuti alla trequarti da Elia Chianese. Difesa, infine, che dovrebbe andare verso la conferma con Petrini, Espeche, Calistri e Azzolin davanti a Casapieri.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento