Riforme Province: il Senato approva

ROMA - Approvazione in Senato per la legge che prevede il superamento delle Province. Il provvedimento adesso passa alla Camera. Previsto anche il terzo mandato per i sindaci dei Comuni sotto i 3.000 abitanti.

-

Prima approvazione in Senato per il decreto Del Rio, la legge che prevede il superamento delle Province. Il provvedimento adesso passerà all’esame della Camera per la definitiva approvazione.
Le province quindi, compresa quella di Lucca, si apprestano a diventare istituzioni di secondo grado. Sparisce il consiglio provinciale eletto dai cittadini e l’ente perde quasi tutte le competenze operative a beneficio delle unioni di comuni. L’obiettivo è quello del risparmio sui costi della politica.
Ma il decreto prevede altre misure che riguardano gli enti locali del nostro territorio già a partire dalle prossime elezioni del 25 maggio. L’aumento dei consiglieri comunali e degli assessori nei Comuni fino a 10 mila abitanti e la possibilità del terzo mandato per i sindaci dei comuni sotto i 3mila abitanti.
Se la legge venisse approvata anche dalla Camera in tempi utili, cioè entro il 5 aprile,
potrebbero ripresentarsi alle elezioni otto sindaci uscenti al secondo mandato
che in questo momento non possono ricandidarsi.
Mario Puppa a Careggine, Domenico Davini a Minucciano, Fabio Reali a Giuncugnano, Mario Puglia a Vagli, Pier Romano Mariani a San Romano, Francesco Giuntini a Castiglione, Dorino Tamagnini a Villa Collemandina e Arturo Ballini a Villa Basilica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento