Hashish in ovuli sequestrato in mediavalle

LUCCA - In due distinte perquisizioni a Barga e a Fornoli, sono stati sequestrati 400 grammi di hashish confezionato in ovuli. 5 persone di origine marocchina sono state arrestate con l’accusa di spaccio.

-

I carabinieri della compagnia di Castelnuovo hanno coordinato un operazione antidroga che ha visto impegnati i militari delle stazioni di Barga e Bagni di Lucca. Le indagini, scattate seguendo i movimenti dei ragazzi poco più che maggiorenni dediti all’uso di hashish, hanno portato all’arresto di 5 cittadini di origine marocchina e al sequestro di circa 400 grammi di stupefacente confezionato in ovuli. Le perquisizioni effettuate dai carabinieri, nel comune di Bagni di Lucca, hanno interessato l’abitazione di 3 uomini e una donna, all’interno della quale sono stati rinvenuti circa 150 grammi di stupefacente. Per tutti è scattato l’arresto, dato che nessuno degli occupanti dell’appartamento si è preso la responsabilità della detenzione della droga che era, verosimilmente, a disposizione di tutti e 4 che lo spacciavano direttamente nei pressi dell’abitazione. In casa è stata rinvenuta anche una carta d’identità rubata valida per l’espatrio. La perquisizione di Barga invece, è stata supportata dal gruppo cinofili di Firenze, il cui cane antidroga Nerone ha trovato, in un materasso dell’abitazione di un altro cittadino marocchino di 24 anni, circa 300 grammi di ovuli di hashish. Nonostante dalle indagini non sia emerso un rapporto diretto tra i 4 spacciatori di Fornoli e il quinto barghigiano, il confezionamento della droga è indubbiamente riconducibile ad un unico fornitore su cui si stanno concentrando le indagini.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento