Grande passerella di campioni al Premio Fedeltà

SPORT - E’ andata in archivio con un successo annunciato la 18.ma edizione del Premio Fedeltà allo Sport organizzato da Walter Nieri.

-

L’Hotel Country di Gragnano si è trasformato per una sera in un luogo in cui il passato, il presente e il futuro dello sport italiano si è incontrato e salutato per ricevere il riconoscimento della sfinge d’oro.
Giovanni Galli, l’ex portiere del Milan, della Fiorentina e della nazionale, ma anche della Lucchese con cui chiuse la carriera. A proposito di ex rossoneri, l’allenatore Gigi Simoni. E poi ancora l’ex-arbitro, Emidio Morganti, vice-Designatore della serie B. Il mitico Josè Altafini, campione del mondo con il Brasile nel 1958, poi naturalizzato italiano, per tanti anni bomber del Milan. Tantissimi applausi per l’immenso Alberto Juantorena, “el caballo” autore dell’unica doppietta d’oro in una stessa Olimpiade su 400 e 800 metri.
Venendo agli sportivi di oggi il campione europeo indoor di salto Triplo Daniele Greco, la campionessa olimpica di tiro a volo Jessica Rossi accompagnata dal suo allenatore, il capannorese Albano Pera.
Momenti significativi anche per lo sport locale. Marcel Jacobs Lamont dell’Atletica Virtus Lucca, Sara Giorgi del basket femminile Le Mura e poi Nazzareno Tarantino, uno dei protagonisti del ritorno della Lucchese in serie C. Insomma una memorabile carrellata di veri campioni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento