Smantellato campo rom abusivo

FORTE DEI MARMI - Stamani, con la presenza della poliza, le ruspe sono entrate in azione al campo rom in via Sipe per smantellare il campo abuisivo dove avevano trovato ospitalità i quattri presunti responsabili di Luana Mariani.

-

Questo è tutto ciò che rimane del campo nomadi di via Sipe, a Seravezza. Alle prime luci dell’alba la polizia, in collaborazione con i carabinieri e la municipale ha dato corso all’ordinanza di smantellamento, emessa dal Sindaco di Seravezza, Ettore Neri. Così, è arrivata una ruspa che ha fatto piazza pulita nell’area dell’ex camping Versilia. All’arrivo degli agenti il campo era già stato completamente abbandonato, nelle poche baracche non c’era più nessuno.
L’operazione è stata effettuata dopo gli arresti eseguiti per l’omicidio di Luana Mariana, l’anziana di Forte dei Marmi uccisa nel corso di una rapina. I tre responsabile dell’omicidio, e la donna che li ha aiutati, abitavano proprio al campo nomadi. Per evitare l’arresto erano poi scappati in Romania ma sono stati catturati dalla polizia italiana con l’aiuto di quella romena.
Dopo l’abbattimento dei manufatti è iniziata l’opera di bonifica di tutta l’area che sarà successivamente recintata dalla proprietà. Non è però la prima volta che il campo viene sgomberato a seguito di un’ordinanza del Comune. Era già accaduto un anno fa. Poi però, a poco a poco, l’area si era di nuovo ripopolata.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento