Acqua potabile grazie ai pannelli fotovoltaici

CAPANNORI - Trasforma l’acqua piovana e l’umidità dell’aria in acqua pura da bere grazie ai pannelli fotovoltaici.

-

acqua.jpg

E’ la ‘macchina dell’acqua’ nata da un progetto di Toufic El Asmar, consulente
della FAO e Ugo Bardi del dipartimento di scienze della terra dell’Università di
Firenze, progettata da Arkistudio e costruita da Sinapsi Srl e da Sinerlab Srl con
un cofinanziamento della Regione Toscana. L’innovativo e rivoluzionario sistema
in grado di produrre acqua dal sole, che si presenta come una semplice pensilina
sotto la quale è possibile fermarsi all’ombra, riposarsi e dissetarsi gratuitamente,
è stato presentato stamani (sabato) all’aeroporto di Capannori, dove Zefiro
Ricerca & Innovazione, la società promossa e partecipata da Aeroporto di
Capannori Spa promuove e gestisce progetti di ricerca e innovazione, non solo
nel settore aerospaziale, dell’aeronautica leggera e dello sviluppo di sistemi
aeromobili a pilotaggio remoto, ma anche nel campo delle energie rinnovabili.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento