Cave, ‘serrata’ di due giorni contro la Regione

APUANE - Blocco totale delle attività delle cave e dei laboratori del marmo per due giorni, lunedì e martedì della prossima settimana.

-

L’iniziativa è stata annunciata dalle aziende del distretto lapideo di Versilia e Massa Carrara, in segno di protesta contro il piano paesaggistico in fase di adozione dal consiglio regionale.
Due giorni fa il piano è stato approvato dalla commissione regionale, con modifiche che sembravano evitare il rischio chiusura per le cave all’interno del Parco delle Apuane.
Per gli industriali evidentemente questo non è sufficiente e quindi si è arrivati all’annuncio della clamorosa protesta.
Contro la serrata delle aziende del marmo però si è schierata la Cgil e il suo sindacato di categorria, la Fillea.
“Si tratta di un atto sbagliato nei contenuti quanto illecito nella forma” attacca il sindacato. Per la Cgil le modifiche già apportate dalla Regione al piano paesaggistico vanno nella direzione giusta e il testo può essere ulteriormente modificato in consiglio. Il sindacato annuncia quindi che contrasterà nelle sedi opportune l’iniziativa delle aziende che viene definita estremistica e irresponsabile.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento