Giovani dirigenti per i beni culturali

LUCCA - I beni culturali sono un patrimonio che l'Italia deve saper conservare e che ha bisogno di essere tutelato attraverso persone esperte, competenti, entusiaste.

-

E’ questo il messaggio arrivato dal convegno dedicato al rapporto tra formazione e beni culturali, organizzato dall’Istituto IMT Alti Studi e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca nella cappella Guinigi del Complesso di San Francesco.
Ideato da Maria Luisa Catoni, docente di storia dell’arte antica e archeologia presso IMT, l’incontro ha avuto tra i relatori il ministro dei beni culturali e al turismo Dario Franceschini, il giudice della Corte Costituzionale Sabino Cassese, il professor Lorenzo Casini e Salvatore Settis, presidente del Consiglio Scientifico del Louvre.
Tantissime le autorità presenti, tra cui il Senatore Andrea Marcucci, presidente della Commissione Cultura di Palazzo Madama.
Prima del convegno, accompagnato dal presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Arturo Lattanzi, il Ministro Franceschini ha visitato il complesso di San Francesco.
Nel suo intervento Franceschini ha sottolineato il concetto espresso sin dal suo insediamento: il suo è un Ministero economico e non solo culturale. Negli ultimi anni l’Italia ha fatto molti passi in avanti, ma è necessario progredire ancora, anche e soprattutto formando nuovi giovani dirigenti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento