Incendio distrugge stabilimento balneare

PIETRASANTA - Alle prime ore del mattino un vasto incendio ha distrutto il bagno Aurora II di Fiumetto. Forse un corto circuito la causa del rogo.

-

E’ stato il cane un meticco di nome Ola a dare l’allarme stamani intorno alle 5, oltre degli automobilisti di passaggio sul viale a mare, ai proprietari dello stabilimento balnerare Aurora II a Fiumetto che si stava sviluppando un incendio che ha distrutto le 31 cabine del bagno, il bar e un cucinotto e provare qualche danno anche al bagno confinante Il Tirreno. I proprietari del bagno, Tania Gamba e Piero Baldini, erano a letto nella casa attigua al bagno quando hanno sentito il cane abbaiare, ma poco prima il titolare aveva sentito dei rumori provenire dal bagno vicino e credeva che il collega stesse facendo dei lavori e non ha dato troppa importanza ai rumori fino a quando però il cane insistentemente ha richiamato la sua attenzione e uscito di casa si è reso conto di quanto stava accadendo . In pochi minuti le fiamme hanno distrutto tutto. Sul posto sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco dal distaccamento di Viareggio, una volante del Commissariato di polizia di Forte dei Marmi che conduce le indagini, ma anche i carabinieri e la polizia municipale di Pietrasanta. Anche il sindaco di Pietrasanta, Domenico Lombardi ha portato solidarietà ai titolari del bagno, che adesso dovranno cercare con la collaborazione dell’amministrazione comunale di trovare una soluzione urgente per cercare di affrontare la stagione estiva che è ormai iniziata.Sulle cause dell’incendio sono in corso indagini, ma potrebbe essere un corto circuito ad avere provocato l’incendio, anche se ovviamente non si trascurano altri fattori.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento