Processo Piuss, Tani esce dal procedimento

LUCCA - Il dirigente comunale Maurizio Tani esce dal processo-Piuss. Lo ha stabilito il gup Marcella Spada Ricci con la sentenza di non luogo a procedere “perché il fatto non sussiste”.

-

L’architetto era indagato per falsità ideologica e materiale in autorizzazioni amministrative nell’ambito dell’inchiesta sugli atti urbanistici che vede ancora coinvolto il dirigente Mauro Di Bugno. Di Bugno ha rinunciato all’udienza preliminare e il 3 luglio sarà processato dal giudice monocratico.
La bomba era scoppiata lo scorso febbraio. Secondo la Procura, che aveva indagato su istanza di alcune denunce, i dirigenti avevano inserito nei provvedimenti del Piuss e in particolare della riqualificazione di piazzale Verdi alcune modifiche tecniche che non risultavano in realtà approvate. Una vicenda che aveva spinto il Comune a bloccare i lavori già cominciati nella storica piazza cittadina. Adesso la sentenza del Giudice per l’Udienza Preliminare che stabilisce l’innocenza di Tani.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento