Processo Piuss, Tani esce dal procedimento

LUCCA - Il dirigente comunale Maurizio Tani esce dal processo-Piuss. Lo ha stabilito il gup Marcella Spada Ricci con la sentenza di non luogo a procedere “perché il fatto non sussiste”.

-

L’architetto era indagato per falsità ideologica e materiale in autorizzazioni amministrative nell’ambito dell’inchiesta sugli atti urbanistici che vede ancora coinvolto il dirigente Mauro Di Bugno. Di Bugno ha rinunciato all’udienza preliminare e il 3 luglio sarà processato dal giudice monocratico.
La bomba era scoppiata lo scorso febbraio. Secondo la Procura, che aveva indagato su istanza di alcune denunce, i dirigenti avevano inserito nei provvedimenti del Piuss e in particolare della riqualificazione di piazzale Verdi alcune modifiche tecniche che non risultavano in realtà approvate. Una vicenda che aveva spinto il Comune a bloccare i lavori già cominciati nella storica piazza cittadina. Adesso la sentenza del Giudice per l’Udienza Preliminare che stabilisce l’innocenza di Tani.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.