Conoscere l’olio per il benessere

CAPANNORI - L'olio extravergine d'oliva e la salute nell'ambito del programma estivo della Fondazione Palazzo Boccella.

-

Vanto delle nostre abitudini alimentari, condimento perfetto per piatti salati e dolci, a crudo o cotto. Buono e sano. Che altro chiedere all’olio d’oliva? Ma … Sappiamo distinguere quello di qualità e sappiamo districarci nella jungla delle etichette? E’ importante, specie nel territorio lucchese che vanta una grande tradizione olearia, conoscere le specificità di questo prodotto. A renderlo principe dell’alimentazione sono tre punti di forza: il gusto unico in cucina, l’effetto salutare sull’organismo e i sempre più apprezzati impieghi nella cosmesi. Non stupisce che su questi tre vantaggi insistano i produttori per promuoverne la cultura. Ricco di polifenoli, ha una funzione antiossidante. Crudo o riscaldato, è il condimento migliore sia per il suo sapore, che per le sue proprietà, tra le quali la composizione acidica con predominio di acidi grassi monoinsaturi. Di questo e altro ancora si parlerà giovedì 17 luglio durante l’incontro L’olio extravergine d’oliva e la salute nell’ambito del programma estivo della Fondazione Palazzo Boccella, con la dottoressa Sara Farnetti specialista in fisiopatologia del metabolismo e nutrizione. L’incontro terminerà con una degustazione tecnica di oli

Lascia per primo un commento

Lascia un commento