Grave dopo caduta cercatore di funghi

BAGNI DI LUCCA - Si sono concluse alle 17.35 le operazioni di soccorso di G.E. residente a Tempagnano (Lucca), cercatore di funghi caduto in un fosso nelle selve tra Boveglio e Benabbio.

-

funghi.jpg

L’allarme ricevuto dal 118 intorno alle 15.45 ha richiesto l’intervento della Stazione del Soccorso Alpino di Lucca con cinque tecnici, di un’ambulanza della Misericordia di Borgo a Mozzano e dell’elisoccorso dal Cinquale. Raggiunto il luogo dell’accaduto, il paziente è stato medicalizzato dall’equipe dell’ambulanza. Nel frattempo i tecnici del Sast hanno messo in sicurezza il sito e iniziato a disboscare un’area sottostante il ferito dove poter far recuperare il paziente. Arrivato Pegaso 3 sono stati calati il tecnico di elisoccorso del Sast ed il medico che hanno immobilizzato l’infortunato sulla spinale della barella aeronautica e calato per una decina di metri lungo il fosso posizionandolo su una cengia erbosa per il recupero, avvenuto con verricello dopo aver abbattuto altre piante di castagno secche. L’uomo ha riportato un grave trauma facciale e contusioni varie ed è stato trasportato all’ospedale di Pisa. Indossava stivali di gomma non idonei all’utilizzo in terreno boschivo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento