I 200 anni dell’Arma in mostra

COLLODI - Terminata con successo di pubblico a Collodi, la mostra organizzata dal Comitato Bicentenario Arma dei Carabinieri di Capannori e di Fornaci di Barga.

-

Perfetti modellini in scala, fedeli riproduzioni di armi, divise storiche, tenute d’assalto, fotografie e pubblicazioni, sono solo alcuni degli oggetti esposti nella mostra storica artistica dedicata ai 200 anni dell’Arma, organizzato in collaborazione tra il comitato bicentenario Arma dei Carabinieri dell’associazione nazionale di Capannori e di Fornaci di Barga. Un’iniziativa che ha richiamato numerosi visitatori, grazie ai cimeli e pezzi rari della collezione privata di Mauro Zanatta, che ha voluto metterli a disposizione, curandone anche l’allestimento.

Non mancano veri e propri tesori di antiquariato, specie per quanto riguarda i mezzi di trasporto della benemerita, come questo velocipede dei Reali Carabinieri del 1895 della sesta legione territoriale dei carabinieri di Firenze. O la mitica alfetta millesei, automobile cult negli anni 80 usata come autocivetta. Nell’ambito dell’iniziativa la commissione del comitato Bicentenario dell’arma, presieduta da Orazio Colibazzi, ha inoltre assegnato i premi per il concorso pittorico indetto per celebrare il bicentenario. Primo premio per Francesca Magri con l’opera “Agli eroi di Nassyria”, secondo a Marcella Bertoli Barsotti con “La nostra buona Stella”, terzo per Alessandro Puccini con l’opera “Avanti”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento