IMT Lucca nel network degli studi Ue sull’energia

LUCCA - Firmato l'accordo tra il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea e l'Istituto IMT Alti Studi Lucca, nel'ambito di una nuova strategia dell'UE per creare un nuovo mercato elettrico tra i Paesi membri.

-

Obiettivo energia comune e sostenibile per sviluppare tecniche di gestione automatica di reti intelligenti. L’istituto IMT Lucca entra a far parte di un network di eccellenze mondiali per lo studio dei sistemi complessi, grazie a un accordo con il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea. La convenzione, firmata dal direttore di IMT, Alberto Bemporad, e da Giovanni De Santi, direttore dell’Istituto per l’Energia e il Trasporto del Centro Comune di Ricerca, rientra nella nuova strategia Ue per creare un nuovo mercato elettrico tra i Paesi membri, che prima di condividere le reti elettriche si sono posti l’obiettivo di condividere una base scientifica comune. Alla presentazione del progetto, nella cappella Guinigi del complesso di San Francesco, Arturo Lattanzi, nella duplice veste di Presidente della Fondazione Lucchese per l’Alta Formazione e la Ricerca e di Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, ha sottolineato come la scelta dell’Imt per questa intesa d’avanguardia confermi il ruolo dell’Istituto quale centro di eccellenza. E, dopo le firme, i responsabili del progetto non nascondono la soddisfazione.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento