John Bellany A Voyage to Barga

BARGA - Inaugurata l'antologica dedicata al maestro scozzese, aperta in quattro luoghi espositivi di Barga fino al 14 settembre.

-

“John Bellany A Voyage to Barga”. E’ una grande antologica che raccoglie un centinaio di opere, tra olii, acquarelli, incisioni realizzate dal maestro scozzese a partire dagli anni 60 fino al 2012, pochi mesi prima della sua scomparsa, quella inaugurata sabato a Barga. Il sindaco Bonini al fianco del sottosegretario ai beni culturali Francesca Barracciu, del presidente della commissione cultura di Palazzo Madama Andrea Marcucci, del console generale per la Scozia Carlo Perrotta, della moglie Hellen e del sindaco di Molazzana Simonetti ha tagliato il nastro della mostra che rimarrà aperta fino al 14 settembre e che si articola in 4 luoghi di esposizione.
Si parte dal Museo delle Rocche e delle Fortificazioni, nel cuore della città medievale, che era il cuore della vita di Bellany. In questa sezione sono raccolti i dipinti che riguardano la sua vita a Barga, le persone e i luoghi che amava frequentare. Si prosegue poi verso la Galleria dove sono esposte le sue opere che appartengono alle grandi visioni e alle sfere oniriche che hanno accompagnato le fasi delle grandi creazioni.
Alla Fondazione Ricci la serie dei giorni cupi, del dolore, con sprazzi improvvisi di luce. Ultima tappa per il visitatore è la Villa di riposo Giovanni Pascoli che ospita una raccolta permanente, piena di colori e vitalità.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento