Picchia la moglie incinta, denunciato

LUCCA - La Polizia di Stato di Lucca ha denunciato in stato di libertà, per il reato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali un 31enne di S. Anna.

-

polizia12.jpg

L’ uomo, con qualche piccolo precedente per reati contro il patrimonio, è sposato da un paio di anni con una coetanea ma, da quando la donna ha scoperto di essere incinta, qualcosa di negativo, stando alla denuncia sporta in questura dalla donna ed alle successive indagini della Squadra Mobile della Questura, è scattato nella sua mente. Il giovane ha iniziato a sgridare, malmenare senza particolari motivi la moglie, sebbene questa fosse appunto incinta, e addirittura a rincasare sempre più tardi, fino a trascorrere sovente la notte fuori di casa. Addirittura questa trascuratezza gli aveva fatto perdere il posto di lavoro, senza che il 31enne si sforzasse per ricercarlo. I litigi, cui ha volte hanno assistito anche dei parenti, sono sempre più aumentati di intensità fino appunto alle botte, per cui la donna in un paio di occasioni è dovuta ricorrere alle cure mediche. Il protocollo del codice rosa, attivato con sempre maggiore efficienza preso il pronto soccorso dell’ ospedale a tutela delle fasce deboli, ha indirizzato la donna alla
Polizia, dove questa ha trovato il coraggio di sporgere denuncia verso l’ uomo, che da qualche giorno aveva addirittura abbandonato la moglie, andando via di casa con un’ altra. Al termine degli accertamenti, sentiti anche alcuni testimoni diretti dei maltrattamenti o che comune hanno dichiarato di aver visionato vistosi lividi sul corpo della ragazza, la sezione specializzata della Squadra Mobile per i reati contro donne e fanciulli, costituita da personale addestrato a trattare casi simili, ha denunciato l’ uomo per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento