Santa Caterina, gioiello riscoperto

LUCCA - Dopo 18 mesi di lavori di consolidamento e restauro, questo gioiello barocco realizzato nel 1738 e divenuto noto per essere la "chiesa delle sigaraie" è tornato al suo antico splendore.

-

Un anno e mezzo fa la chiesa di Santa Caterina a Lucca versava in uno stato di completo degrado, a causa di decenni di abbandono. Dopo 18 mesi di lavori di consolidamento e restauro questo gioiello barocco realizzato nel 1738 e divenuto noto per essere la “chiesa delle sigaraie” è tornato al suo antico splendore grazie agli 800.000 euro stanziati dal Ministero dei beni culturali grazie alla campagna di sensibilizzazione condotta dal FAI “I luoghi del cuore”. La conclusione dell’intervento è stata festeggiata con una conferenza stampa tenuta da tutti i soggetti interessati.
Per festeggiare la riapertura, mercoledì 9 luglio la chiesa di Santa Caterina ospiterà un grande evento musicale: il “Dittico sacro” scritto da Girolamo Deraco e Debora Pioli con regia di Nino Cannatà.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.