Sicurezza idraulica, S. Alessio chiede interventi

LUCCA - Gli appelli degli ultimi mesi sono tutti caduti nel vuoto; adesso i cittadini di S. Alessio hanno deciso di unirsi e nelle prossime ore presenteranno agli enti competenti una raccolta di firme.

-

Al centro della protesta ci sono le condizioni in cui versa il reticolo idraulico minore, fossi e canali, che non sono manutenuti a dovere. Basta vedere cosa è accaduto per ben due volte nelle ultime due settimane nei pressi del distributore sulla via di S. Alessio.
Il problema, spiegano i residenti, è da ricercare anche in nel restringimento del rio Topo. I lavori di allargamento sono stati sospesi anni fa.
Ma più in generale è tutto il reticolo idraulico minore che avrebbe bisogno di interventi più accurati. Basta fare un giro nei campi di S. Alessio e Carignano per rendersi conto che in molte zone i canali non sono stati ripuliti e così quando piove più intensamente l’acqua finisce nei campi e nelle case vicine. Agricoltori e residenti hanno raccolto alcune centinaia di firme che nelle prossime ore consegneranno a Comune di Lucca, Consorzio di Bonifica, Provincia e Prefettura.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento