Una festa per Sirio Maccioni

FORTE DEI MARMI - Una leggenda vivente, simbolo dell'alta ristorazione italiana nel mondo, Sirio Maccioni ha inizia i festeggiamenti per i 40 del suo Le Cirque in Versilia.

-

Senza paura d’esagerare si può dire che Sirio Maccioni è una leggenda vivente. In 40 anni col suo pluripremiato ristorante Le Cirque di New York, ha fatto ben mangiare e bere l’alta società della Grande Mela. In confidenza con presidenti americani e teste coronate europee, amico di artisti e attori di Hollywood, da Frank Sinatra a Robert de Niro, da Nancy Reagan a Ivana Trump, vanta anche i complimenti di Papa Giovanni Paolo II, che provò la sua cucina durante un viaggio negli States. Partito da Montecatini, da una famiglia contadina di cui va fiero, arriva al successo in America e adesso inizia dall’Hotel Byron di Forte dei Marmi i festeggiameni per i 40 anni del Le Cirque, che nel frattempo ha esportato anche a Las Vegas e Mumbai, a New Dheli e in Repubblica Domenicana. Con l’inseparabile moglie Egidiana e i tre figli, ha creato un impero della ristorazione, simbolo dell’Italia gastronomica nel mondo. E i suoi amici lo hanno celebrato durante una cena, organizzata dal pr Gianni Mercatali e firmata da Andrea Mattei e Luca Landi. L’imprenditore Salvatore Madonna, ha fatto gli onori di casa alla festa cui hanno partecipato l’attore Renato Pozzetto, chef e ristoratori del calibro di Annie Feolde dell’Enoteca Pinchiorri di Firenze, Lorenzo Viani di Forte dei Marmi, la famiglia Franceschini del ristorante Da Romano a Viareggio, Aimo e Nadia Moroni e poi esponenti del mondo enologico come Eleonora Frescobaldi, Cesare Cecchi e Renzo Cotarella ad di Marchesi Antinori. Maccioni potrebbe riempire libri e libri di aneddoti su vip e politici e non risparmia racconti e ricordi, ma anche progetti per il futuro. A proposito, se sarete a New York il 15 ottobre potreste fare un salto al gala dinner ufficiale del 40esimo anniversario.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento