Aliante precipita a Tassignano, due morti

CAPANNORI - Il dramma si è consumato nei pressi dell'aeroporto intorno alle 11:30 di questa mattina. I testimoni hanno visto che durante il volo l'aliante ha perso un'ala. Sul velivolo c'erano 2 persone, istruttore e allievo.

-

Una bella domenica di sole che doveva essere una giornata di divertimento e di volo si è trasformata in tragedia. Due persone sono morte nella caduta di un aliante nei pressi dell’aeroporto di Tassignano. Il dramma si è consumato poco dopo le 11:30. I testimoni hanno visto che durante il volo l’aliante ha perso un’ala. Sul velivolo c’erano 2 persone: a perdere la vita l’istruttore Leonardo Ambrogetti, 55 anni di Firenze, e l’allievo Stefano Boschi, 34 anni, di Arezzo.
In molti hanno purtroppo assistito impotenti a quanto stava accadendo sopra le loro teste. Dopo una manovra di risalita l’aliante, che stava volando nei pressi dell’aeroporto di Tassignano, ha probabilmente avuto un cedimento strutturale. Un’ala si è staccata e il velivolo ha perso stabilità. Il pilota avrebbe tentato una manovra di emergenza, per portare l’ultraleggero lontano dalle case e poco dopo l’aliante è precipitato a terra.
Stando alle testimonianze, uno dei due, nel disperato tentativo di salvarsi, si sarebbe lanciato con il paracadute: purtroppo pero’ – o per un malfunzionamento del dispositivo o perche’ ormai troppo vicino a terra – il sistema di emergenza non si è aperto. L’aereo è caduto in un campo fra le case di via dell’Aeroporto.
Sul posto, allertati dagli abitanti della zona e da alcune persone che stavano partecipando ad una gara cinofila, nel vicino quagliodromo, sono subito arrivati i soccorritori del 118 e i carabinieri ma per i due non c’era piu’ niente da fare.
Sul posto il magistrato Salvatore Giannino che ha disposto l’autopsia sui due corpi e un’analisi del velivolo che verrà effettuata dai tecnici dell’agenzia nazionale sicurezza del volo.
L’aliante e’ un velivolo molto leggero, senza motore e dalla grande apertura alare: viene fatto decollare trainato da un aereo per poi essere lasciato libero di librarsi sfruttando le correnti ascensionali.
L’istruttore a bordo, Leonardo Ambrogetti, era un pilota molto esperto che aveva cominciato a volare nel 1993. Nel 2006 e nel 2007 si era laureato campione italiano di acrobazia in aliante.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento