Challange, Klidi pigliatutto

CICLISMO ALLIEVI - Una volata maestosa, la vittoria della tappa e della maglia gialla. E' stato Jaku Klidi del Gruppo Sportivo Romagnano il protagonista assoluto del 18° Trofeo Sanna, seconda prova del Challange Lucca-Versilia.

-

Organizzata dal Gs Pedale Pietrasantino, la gara ha richiamato più di 90 atleti provenienti da tutta la Toscana. Un appuntamento tradizionale del ciclismo giovanile con gli Allievi (15-16 anni) impegnati su un percorso di 77 km caratterizzato da un circuito ricavato sulle strade centrali di Pietrasanta da ripetere sette volte prima dello strappo della Fortezza di Montignoso e con il Gran Premio della Montagna.
Il via alle 15 precise, dato dal presidente provinciale della federazione Gianfranco Battaglia. La prima parte di gara fila via senza grandi emozioni, a parte qualche foratura. Il gruppo rimane sempre compatto e tutti i tentativi di fuga vengono bloccati. Il circuito disegnato sulle ampie strade pietrasantine porta i corridori a ritmi altissimi, e solo negli ultimi giri il plotone si distende e si spacca in più tronconi, comunque vicinissimi. Tra le squadre più attive ci sono l’Us Pozzese e il Romagnano con il campione toscano Jaku Klidi che rimane sempre tra i primi, deciso a sferrare l’attacco decisivo. Sulla salita che porta alla Fortezza di Montignoso è proprio lui a provare l’allungo, insieme al compagno di squadra Matteo Panara, ma il tentativo non va in porto perchè gli avversari resistono. E così sul dirizzone di via Marconi si presentano in quattro per una volata mozzafiato. A spuntarla è Klidi, dietro di lui Panara, al terzo posto Marco Murgano dell’Unione Ciclistica Casano, più staccato Emanuele Pacini della Polisportiva Milleluci. Il resto del plotone arriva in più gruppi. Per Klidi è una vittoria importante perchè conquista anche la maglia gialla di leader del Challange Allievi Lucca-Versilia.
Il Challange dunque ha un nuovo leader e dà appuntamento a domenica 15 agosto quando la competizione farà tappa a Marginone per un’altra classica del ciclismo nostrano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento