Ferragosto nuvoloso, spiagge deserte

VERSILIA - Il tempo incerto e il vento tengono i turisti lontani dalle spiagge.

-

Bandiere rosse su tutta la costa versiliese. Lettini, canotti, canoe e giochi gonfiabili restano a terra, il mare è troppo agitato, le correnti troppo forti e in acqua si avventurano in pochissimi, peraltro controllati a vista dagli addetti al salvataggio. Il libeccio scompiglia gli alberi e costringe a tenere gli ombrelloni chiusi. Ma comunque il sole va e viene, fa capolino e scompare come luce intermittente, costringendo i bagnini a indossare addirittura la felpa. A Marina di Pietrasanta, stabilimenti quasi deserti. Chi ha scelto di stare comunque al mare, si ripara usando gli asciugamani a mo’ di coperta e per fare il bagno che deve optare per una nuotata in piscina, che le siepi riparano dal vento. Anche a Forte dei Marmi la situazione non cambia. Ancora tende disertate, ombrelloni chiusi, e bagnini preoccupati di non perdere d’occhio gli irriducibili del tuffo tra le onde. Per fortuna ci si distrae tra le cabine con una partita a ping pong o, cme al bagno Piero con brindisi e assaggi. Ecco il gelato al panettone preparato dallo chef milanese qui in vacanza Davide Oldani, o il panettone che Oldani abbina a questo particolare dessert: granita di Lambrusco servita con panna montata e irrorata di Lambrusco. L’ideale per sconfiggere la delusione di un ferragosto nuvoloso. E, se le spiagge restano vuote, ci si consola con una passeggiata in pineta, per un picnic, leggere un libro o sfogliare un giornale. Prima che venga a piovere.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento