Il CIR riparte dal Friuli

MOTORI - Dopo una sosta di quasi due mesi, il campionato italiano rally riparte dall'asfalto del Friuli Venezia Giulia.

-

Due giorni, 11 prove speciali per un totale di 100 km cronometrati. Si parte sabato pomeriggio alle 14, l’arrivo domenica alle 18:30.
Al via ci saranno tutti i migliori: Scandola, che partirà, con l’1 sulla Skoda Fabia Super 2000, poi Basso su Ford Fiesta R5, Paolo Andreucci sulla Peugeot 208 R5, Nucita, Perego, Campedelli, Rudy Michelini su Citrooen Ds3, Perico e Bosca. Dopo cinque prove il campionato è sempre apertissimo con Scandola a guidare con 7 punti di vantaggio su Basso e 9 su Andreucci. Considerando che il secondo posto di Scandola al San Marino è ancora sub judice, ecco perché il Friuli è così importante, soprattutto per Basso e il nostro “Ucci”, vincitore dell’ultima prova del campionato. Un altro sigillo metterebbe tutto in discussione in vista degli ultimi due rally (Adriatico e Due Valli).

Lascia per primo un commento

Lascia un commento